Uairless!! - Uairless!!

Uairless!! di Nicola De Carne

RSS Feed

Brevi notizie della settimana

BBC Panorama.

Nel mese di maggio del 2007 la BBC ha mandato in onda una puntata del prestigioso programma Panorama, una delle più autorevoli striscie di attualità dal lontano 1953, in cui veniva lanciato un allarme rispetto la pericolosità dell’uso delle reti Wi-Fi all’interno delle scuole a causa delle esposizioni elettromagnetiche a cui i bambini verrebbero esposti.

Ebbene la scorsa settimana la BBC ha fatto pubblicamente le sue scuse per aver dato informazioni che potrebbero aver fatto intendere che il Wi-Fi è una tecnologia pericolosa perchè il taglio dello speciale era troppo sbilanciato a favore della tesi che ne sosteneva la pericolosità e generando così un allarmismo ingiustificato e soprattutto non condiviso dalla comunità scientifica.

Seppur la rettifica sia arrivata in ritardo penso sia un gesto di serietà  e correttezza da parte dell’emittente anche se mi piacerebbe sapere se dedicheranno un spazio almeno uguale a quello utilizzato per la puntata incriminata per rettificare le informazioni date e fornire uno scenario più veritiero o comunque basato su opinioni scientifiche differenti.

Udine – La Scimmia Nuda, Storia Naturale dell’Umanità

Scimmianuda Udine continua a vivere un periodo di grande fermento culturale pieno di iniziative estremamente interessanti e avanguardistiche che stanno facendo di una cittadina conosciuta fino a qualche anno fa per la concentrazione di installazioni militari una degli avanposti di un nuovo illuminismo dell’innovazione.

Il 12 febbraio è stata inaugurata la Mostra "La Scimmia Nuda, Storia Naturale dell’Umanità" che vuole essere un viaggio all’interno dell’evoluzione dell’essere umano e la sua convivenza con il Pianeta che lo ospita.

Si tratta di un’iniziativa che non penso otterrà il consenso dei sostenitori del creazionismo che negli ultimi tempi peraltro, anche grazie al convinto appoggio di Benedetto XVI, stanno vivendo  un periodo di rinvigorimento tanto da essere quasi riusciti nei mesi scorsi a far passare qualche iniziativa di sottobanco per portarlo come materia di studio nelle scuole pubbliche.

Gli organizzatori comunque non ne hanno cercato il favore e anche nella scelta della suggestiva location, la ex chiesa di San Francesco, vedo una fine ed intelligente provocazione.

L’evento, organizzato in collaborazione con i Musei delle Scienze Naturali di Trento e Torino,  è un vero e proprio viaggio multimediale e multisensoriale nella storia dell’uomo vista non solo dal punto di vista della sua evoluzione ma anche e forse soprattutto analizzando il suo rapporto con il Pianeta e con i propri simili.

I visitatori potranno muoversi all’interno di installazioni interattive, vivere momenti sensoriali come ad esempio cercare di prendere degli oggetti attraverso degli speciali guanti che "eliminano" i pollici e ripercorrere la storia più cruenta dell’animale più intelligente della Terra attraverso un viaggio fra i genocidi degli ultimi millenni.

La mostra durerà fino al 21 settembre.

Vehicle Design Summit

Nell’estate del 2006 due intrepide ragazze con alcuni amici hanno dato vita per 8 settimane al Vehicle Design Summit presso i laboratori aeronautici del MIT di Boston con l’obiettivo di realizzare un’automobile veramente ecologica e in grado di percorrere più di 80 Km con un litro.

E’ nato così un grande progetto collaborativo che ha visto il coinvolgimento di altre 50 università di molti altri paesi nel mondo organizzati in gruppi di lavoro specifici e coordinati dal team che un anno e mezzo fa ha fondato l’iniziativa.

Sfortunatamente questi progetti fortemente innovativi in Italia possono solo rimanere dei sogni a causa specialmente della totale incapacità di chi dovrebbe fare finanza per l’innovazione di essere presente la’ dove l’innovazione nasce, ma la bella notizia è che la prossima estate il Design Summit ha scelto Torino e il Politecnico come sarà allestito il laboratorio e la "fabbrica".

Il progetto vede anche la partecipazione di Torino Design e della Regione Piemonte e speriamo che apra nuove prospettive di stimolo per la ricerca e sviluppo in Italia.

Pechino 2008

Dopo la figuraccia da archiviare dell’Inghilterra che avrebbe voluto vietare ai propri atleti di fare qualsiasi tipo di commento pubblico sulla Cina durante le prossime olimpiadi per non rischiare di turbare la suscettibilità del popolo cinese e specialmente della leadership politica e commerciale del paese, la libertà di parola può tirare un sospiro di sollievo perchè la Repubblica Popolare Cinese consentirà ai partecipanti alle Olimpiadi di tenere un proprio blog.

Ad una condizione però : che non vengano fatti commenti sulla situazione politica del paese.

Il comitato olimpico ha poi dato una sua condizione : che non ci siano cronache delle gare e chiaramente nessuno spazio sponsorizzato.

Dunque non si potranno fare commenti politici, ne cronache delle gare, ne si potrà parlare degli sponsor…… vabbe fanno prima a mandare delle fantastiche cartoline con "Saluti dalla libera e ridente Cina".